GRANADA, GEMMA DELL AL-ANDALUS

località: granada
regione: andalusia
stato: spagna (es)

Data inizio viaggio: venerdì 22 settembre 2006
Data fine viaggio: domenica 24 settembre 2006

Sconosciuta, inaspettata…meravigliosa Granada.
Un bel fine settimana, ma anche un intero mese non sarebbe sprecato.
Città dominata nel lungo corso della sua storia per ben 700 anni dai musulmani e dalla loro immensa ricchezza culturale.
Negli ultimi 500 anni è stata la cristianità ed il suo conosciuto bagaglio a far da sfondo alle mille vicende, importanti o meno, susseguitesi tra le strette strade che si arrampicano verso la maestosa Sierra Nevada…
Non so mai cosa aspettarmi esattamente quando raggiungo un luogo, ovunque esso sia, per la prima volta. Ed è una delle più belle sensazioni per me quando, ancora una volta, l’intreccio di magia creato dalla natura e dall’uomo, riescono a catturarmi in maniera simile a quella che la città Andalusa è riuscita.
Qui l’opera dell’uomo la fa da padrone. Ed è impossibile non rimanere abbagliati dalle meraviglie architettoniche e storiche di cui la città dispone.
Il quartiere dell’Albaycin, storico borgo dell’epoca di dominazione araba, incanta mentre si serpeggia per i suoi vicoli che salgono per la collina su cui è costruita, tra fiabesche ville e case di color bianco. E come perdersi poi il tramonto ed il panorama dalla spianata S.Nicolas, da cui lo spettacolo con come sfondo l’Alhambra è tra i piu belli cui ho avuto la fortuna di assistere…
L’Alhambra: città, fortezza, palazzo dei califfi e residenza dei re spagnoli…
Tutto il complesso ed in particolare il Generalife ed il palazzo de Nasridi sono di una squisitezza architettonica senza eguali.
Avendo avuto l’opportunità di visitare ben piu grandi complessi reali di stampo musulmano, Topkapi ad Istanbul in primis, credevo di non potermi aspettare gran cosa da Granada…ma, anche se piu piccolo per dimensioni, l’Alhambra è una vera e propria meraviglia artistica di primissimo livello. Con nulla da invidiare a ben piu rinomate città europee.
La parte cristiana poi, costruita per lo piu nel periodo della riconquista spagnola, in cui spicca la barocca cattedrale di , completano lo splendido scenario di questa incantevole città.
Se si aggiungono poi i prezzi contenuti, il cibo e la cucina eccezionali e, vivendo da ormai piu di quattro anni tra i catalani e la loro cultura “alternativa” e poco tipicamente spagnola, la cordialità e simpatia degli andalusi, non si può non pensare a Granada come prossima destinazione.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...