Svizzera in margine all' Alsazia

località: lucerna
stato: svizzera (ch)

Data inizio viaggio: sabato 29 luglio 2006
Data fine viaggio: domenica 6 agosto 2006

Partendo da Roma in macchina alla volta di un cottage in Alsazia, abbiamo finito col totalizzare ben 3300 km e dare un'occhiata a 5 paesi vicini tra loro e accomunati da molti tratti culturali. La prima tappa è stata Lucerna, una piacevole sorpresa che ci ha permesso di sgranchire le gambe prima di ripartire per Nothalten, il villaggio alsaziano situato lungo la Strada dei Vini, dove avremmo soggiornato per una settimana. Appena entrati in Francia, la differenza di paesaggio rispetto alla Svizzera è stata subito evidente perchè tutto lungo la strada era meno curato, ma una volta raggiunta la "vera Alsazia", ovvero sulle colline che delimitano i Vosgi, ci è sembrato di entrare in un libro di fiabe.
I villaggi sono curati e pieni di fiori, le vigne sono ordinate ed infinite....i boschi dei Vosgi, bellissimi e diversi dai nostri.
Il cottage, trovato su internet in extremis, era carinissimo, pulito e fornito di ogni possibile elettrodomestico !
Così è iniziata la nostra peregrinazione per questa particolarissima regione francese e per i paesi confinanti. L' elenco dei posti visitati è lungo, quello che si può dire è che la zona offre molto anche per i bambini. Ci sono parchi per ripopolamento di animali tra cui spicca quello delle cicogne, simbolo dell' Alsazia. Castelli, villaggi bellissimi, la possibilità di affittare biciclette e passeggiare in montagna. Un giorno deve essere assolutamente dedicato a Europapark, a Rust, in Germania, un parco sconosciuto in Italia, ma che non ha niente da invidiare ai parchi di divertimento più noti. Abbiamo fatto gite a Colmar, Friburgo, Strasburgo e Basilea , fino a sabato 5 agosto, giorno in cui abbiamo lasciato definitivamente la Francia per iniziare lentamente il viaggio di rientro a casa. La prima sosta l' abbiamo fatta alle cascate di Sciaffusa sul Reno, in Svizzera....grandiose, uno si fà un'idea del significato della parola fragore ! Abbiamo proseguito per il Bodensee, dove abbiamo visitato Costanza ( Germania ) e poi abbiamo pernottato a Lindau (ancora Germania ) costruita su una penisoletta a sud, decisamente affascinante ed anche molto molto vitale.
Il giorno dopo, il tempo era brutto, così abbiamo deciso di tornare a casa : abbiamo concluso attraversando il Liechtenstein, deludentissimo e dove era perfino proibito sostare davanti al castello dei principi, ma dove noi abbiamo fatto pure una foto da buoni italiani trasgressori delle regole. Abbiamo pranzato a Lugano, altra delusione per via di una cementificazione eccessiva lungo il lago che non fa proprio onore alla mitica Svizzera.
E poi giù verso casa, che abbiamo raggiunto verso le 20 e che ci ha accolto con il consueto sole estivo.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...