Kiev...una bellissima sorpresa

località: kiev
stato: ucraina (ua)

Data inizio viaggio: venerdì 29 aprile 2011
Data fine viaggio: lunedì 2 maggio 2011

Kiev, un viaggio quasi improvviso direi...avevo qualche giorno libero,e trovando una buona offerta, non ci ho pensato due volte a prenotare! volo notturno con Air Baltic: Dublin-Riga-Kiev..stop di appena 30 minuti, ma senza problemi, dato che le hostess ci accompagnano di corsa al cambio aereo...aereo che nonostante sia molto piccolo è davvero comodissimo, spazioso come non mai...altro che Ryanair!
29/04/11
l'arrivo all'aereoporto di Borispol è puntuale; mi aspetta un bellissimo sole che mi farà compagnia per tutta la durata del viaggio (era prevista pioggia!) e un mitico autobus (compagnia Atass....ma scritto Atacc in cirillico, 25 grivne) stile dopoguerra che in "appena" 1 ora mi porta da Borispol alla fermata metro Vokzalna, parte ovest della città..e in qualche minuto sono in pieno centro. La metropolitana di Kiev è famosa per esser molto profonda..ed è super economica! Appena 2 grivne a corsa...1€= 11.70 grivne circa, impossibile non usarla per spostarsi rapidamente ;) Lasciato il bagaglio all'ostello TIU Kreshchatyk(ottima posizione e prezzo, appena 11€ a notte), situato sull'ononima via, vicinissima alla piazza principale Maidan Nezalezhnosti, inizio a girare per la città destinazione le 3 importanti chiese situate una vicino l'altra: San Michele, Santa Sofia e San Andrea. Le chiese sono semplicemente stupende, un esplosione di colori dal blu al giallo passando per il verde, con affreschi favolosi; semplicemente imperdibili! L'ingresso è libero alla chiesa di San Michele, a pagamento per quella di Santa Sofia; mentre San Andrea era chiusa causa restauri interni..pazienza, è la volta di farsi un giro per la famosa Andriyivsky Uzviz, che parte proprio da San Andrea scendendo per qualche centinaio di metri; famosa per le numerose bancarelle e artisti che vendono di tutto..una piccola Monmatre ;)
Vicino ad essa c'è il museo Chernobyl(metro Kontraktova Ploshcha), peccato sia chiuso, in quanto purchè sia molto piccolo è ben fornito di documenti e foto riguardanti il disastro nucleare di 25 anni fa.
Il centro di Kiev ruota tutto attorno alla sua piazza e alla via principale Khreshchatyk, chiusa il weekend che diventa un enorme viale pedonale dove è possibile arrivare fino al fiume Dnipro, davvero gigantesco che divide la città in due parti. Dopo un ottimo pranzo alla pizzera Celentano(si proprio lui...qui i nostri cantanti sono come leggende, Toto Cutugno, Pupo, Ricchi e Poveri....) mi dirigo verso il parco che si affaccia sul Dnipro, perfetto per rilassarsi, per una semplice passeggiata, o per scappare dal sole cocente..ci sono 20 gradi abbondanti, e vi assicuro che passare dai 10 scarsi di Dublino è alquanto notevole!
30/04/11
Un altra bella giornata...fortunatamente! Il monastero Pechersk Lavra mi aspetta..sono curioso di vedere come sarà, dato che per molti è la maggiore attrazione della città, con le sue chiese e la galleria sotterranea...vedremo! 5 minuti di metro (fermata Pecherska) e una passeggiata fino al fiume Dnipro e si arriva davanti al monastero (ingresso 25 grivne), il quale francamente non delude le attese...molto grande con varie chiese di rara bellezza, e le famose grotte in cui è possibile vedere alcune tombe e affreschi notevoli (l'ingresso è libero e si va muniti di una candela, mentre per le donne è indispensabile un foulard come segno di rispetto). Molto bello sopratutto il colpo d'occhio della struttura visto da lontano..con tutte le chiese una vicino l'altro..la visita prosegue nel vicino Museo della Guerra, con la possibilità di vedere aerei militari, carriarmati e altri riproduzioni dell'arsenale sovietico della Seconda Guerra mondaile, compresi due carriarmati colorati(!) e il gigantesco monumento alla Madrepatria...probabilmente il simbolo di Kiev.
La mattina è volata e una leggera pioggia mi accompagna alla metro..direzione Hydropark, un oasi situata nel fiume Dnipro (fermata metro Hydropark), in cui oltre alla possibilità di vedere la città in miniatura (ingresso 10 grivne), puoi farti un giro nel parco, in stile Prater viennese...con alcuni giochi e ristorantini bordofiume..ne approfitto per mangiare dello Shashlyk, fantastico agnello caucaso ben cotto in uno spiedone, e attendo il tramonto..

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...