budapest by www.born2travel.it

località: budapest
stato: ungheria (hu)

Data inizio viaggio: martedì 11 settembre 2001
Data fine viaggio: domenica 30 settembre 2001

se vuoi saperne di più o vedere tutte le foto visita: www.born2travel.it

11 Settembre 2001
Una data che nessuno più dimenticherà. Un giorno in cui qualcosa è cambiato profondamente in tutto il mondo. Una tragedia degna del più entusiasmante colossal cinematografico di fantascienza con un unico particolare: era tutto vero. Un giorno ti svegli e realizzi che la crudeltà gratuita, il male esiste ancora nel ventunesimo secolo. Si pensava che dopo i campi di concentramento nazisti si fosse toccato il fondo. I tempi cambiano e con essi la mentalità degli uomini. Ma non è proprio così, almeno non lo è più da questo giorno. Il fondo oggi è stato "sfondato". Io, con il caro Nino viaggiavo da Bologna a Budapest quando cominciamo a ricevere le prime notizie frammentarie su un aereo che era precipitato a New York. Vabbè son cose che capitano anche se in pieno centro è un pò strano. Procede il nostro viaggio... Ne cade un altro nello stesso posto. Non può essere una coincidenza. Ancora un altro. Cominciamo a preoccuparci. Le notizie si accavallano e ci confondono gettandoci in un panico strano. Ma che sta succedendo?
Alle 08.47 di martedì 11 settembre 2001 l'America viveva un mattino come tanti. Un minuto dopo l'odio si abbattè con tutta la sua ferocia su New York, sull'America e sul mondo. Le Torri colpite eruttarono fumo e fiamme, gli occhi delle persone stupore e incredulità.
Quando le Torri crollarono, il mondo intero era già davanti alla televisione e guardava attonito quelle macerie fumanti, che seppellivano per sempre centinaia di persone e di sogni. Seppellivano per sempre le certezze di milioni di persone. Seppellivano per sempre il mondo che avevamo conosciuto fino ad allora.
Chi aveva scatenato quell'inferno? E perché? Nomi e volti di colpevoli furono pronti in fretta, troppo in fretta. Era possibile che un apparato di intelligence così efficiente da individuare nel giro di poche ore i colpevoli del disastro, fosse stato così negligente da non riuscire ad impedirlo?
Mille dubbi, mille domande si affollavano, in quei giorni, nelle menti dei Popoli della Terra, ma gli occhi riuscivano a vedere solo e sempre le immagini di quelle persone che precipitavano dai grattacieli in fiamme.
Arrivati a Budapest tutte le televisioni del mondo trasmettevano ininterrottamente quelle immagini di terrore. Si vedevano quelle scene strazianti commentate in tutte le lingue del mondo e noi, muti, al di là della scatola di plastica ad interrogarci se fosse tutto vero. Se fosse solo un brutto sogno o se davvero l'uomo fosse impazzito. Ma fino a quel punto?

12 Settembre 2001 Budapest (Ungheria)
Il giorno del mio ventiduesimo compleanno lo trascorro con Nino e qualche amica ungherese, ancora scossi per le varie notizie provenienti dagli Stati Uniti. Qualcosa è cambiato.


[ continua su: www.born2travel.it ]

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...