Autunno a Budapest

località: budapest
stato: ungheria (hu)

Data inizio viaggio: venerdì 13 novembre 2009
Data fine viaggio: lunedì 16 novembre 2009

budapest 13-16 Novembre 2009

Dovendo consumare dei buoni viaggio con Alitalia abbiamo cercato l’offerta più vantaggiosa in una capitale che non avevamo ancora visitato. La scelta è caduta su budapest.
Volo Alitalia da Fiumicino A/R € 85,00 gli adulti e € 65,00 i bambini. La comitiva è composta da 6 adulti e 2 bambini.
Su internet abbiamo prenotato l’Hotel Mercure Korona (€ 289,00: 2 triple e una doppia per 3 notti senza colazione. L’hotel è molto grande, le camere spaziose, i portieri sono molto cordiali e parlano più lingue (qualcuno anche Italiano); nota dolente è la pulizia: abbiamo trovato sporco sotto i letti e così è rimasto per tutti i tre giorni di soggiorno e anche la pulizia dei bagni lasciava a desiderare.

Venerdì 13 Novembre 2009

Partenza da Pompei all’alba, arrivo a Fiumicino alle 8.30. Lasciamo le auto presso il parcheggio ParkandFly ( € 30,00 per 4gg) distante 2 km dal terminal, una navetta ci porta alle partenze, check-in veloce, volo puntuale e in un’ora e mezza siamo a budapest.
Primo pensiero è cambiare soldi: il cambio in aeroporto non è consigliabile, meglio prelevare dal bancomat; in centro invece, abbiamo trovato più conveniente le agenzie di cambio (il migliore €1 = 266 huf ). In molti negozi, bancarelle e ristoranti si può pagare anche in Euro in genere con un cambio di € 1 = 250 huf.
Per raggiungere il centro città ci sono diverse alternative: Taxi, Bus + Metro, Navetta-Shuttle. Noi abbiamo optato per quest’ultima anche perché più persone si è, meno si paga (www.airportshuttle.hu): 6 adulti e 2 bimbe A/R € 70 e in mezz’ora siamo in hotel.
Alle 16.30 è già buio, iniziamo il nostro tour dirigendoci verso il Danubio attraversandolo sul bellissimo Ponte della Libertà. Avevamo già visto il Danubio a Vienna ma qui fa un altro effetto: attraversa il centro della città, anzi la divide in due. L’umidità così come la stanchezza comincia a farsi sentire, percorriamo un tratto di Vaci Utca, facciamo cenare le bimbe e ritorniamo in albergo. Bagno in piscina, cena e a letto.

Sabato 14 Novembre 2009

Ci informiamo sulle varie tipologie di biglietti e scopro che c’è un Ticket Family (2 adulti e 2 bambini) a 2200 huf = € 8 circa valido per 48h mentre il resto hanno comprato i carnet da 10 biglietti anche perché il centro si gira benissimo a piedi.
Il programma mattutino prevede la visita alla collina di Buda ma, arrivati sul Danubio, ci siamo trovati di fronte ad uno spettacolo insolito: Buda non si vedeva e più che sulla riva di un fiume sembrava essere su un lungomare, i ponti si perdevano nelle nubi.
Decidiamo di rimanere a Pest e visitare il bellissimo Parlamento, la visita in italiano è alle 11.30 ed è gratuita per i cittadini della comunità europea. Manca solo un’ora ma non c’e fila, velocemente ci procuriamo i biglietti e puntuali entriamo all’interno guidati da una simpatica guida. La visita dura ½ ora circa, si attraversa una parte del palazzo compresa la sala centrale della corona e una aula dei lavori parlamentari; è inoltre interessante perché la guida ripercorre tutta la storia ungherese fino ai nostri giorni.
Fuori è ancora umido, la nebbia si è diradata ma fa ancora freddo, decidiamo di continuare a visitare luoghi chiusi e così con il tram n°2, che corre lungo il danubio, ritorniamo al Ponte delle Catene e entriamo nel Grande Mercato coperto dove al piano terra le bancarelle colorate offrono generi alimentari (frutta, spezie, salumi), mentre al piano superiore soprattutto souvenir.
Al piano superiore è inoltre possibile pranzare ad uno dei banchi che offrono pasti caldi da mangiare al banco (se si trova posto) o al ristorante self-service dove è possibile sedersi e con €32 (si può pagare in Euro) abbiamo mangiato Goulash di carne, di verdure, di legumi e una enorme cotoletta con contorno, pane e bibite (l’acqua costa più della coca-cola o aranciata). Il mercato oggi chiude alle 15.00 negli altri giorni alle 19.00 mentre la domenica è chiuso.
Nel pomeriggio, visita alla imponente basilica di S. Stefano. Sono le 18.00 ed è già buio, raggiungiamo la stazione di Nyugati, costruita all’inizio del secolo da Eiffel (quello della torre!) e il vicino centro commerciale West-End dove, ci siamo informati, c’è una pista di pattinaggio; così mentre io e Martina ci siamo divertiti sul ghiaccio, il resto del gruppo ne ha approfittato per fare shopping.

Domenica 15 novembre 2009

Giornata bellissima, quasi primaverile. Mattina dedicata alla collina di Buda. Dal Ponte della Libertà, il tram 19 ci ha condotto fino al Ponte delle Catene e da lì una caratteristica Funicolare (si paga biglietto a parte) ci ha condotti fin al Palazzo Reale (il percorso è breve e si può anche fare a piedi). A piedi abbiamo raggiunto il centro della collina con la chiesa di S. Mattia (la domenica visitabile solo tra le 13.00 e le 15.30) e il bellissimo Bastione dei Pescatori.
Trascorriamo la domenica pomeriggio al parco: compriamo “pane e companatico” e raggiungiamo il “Bosco” della città, da sempre luogo di riposo e di divertimento per tutte le età. Nel parco troviamo lo zoo, il luna park, un circo stabile, un laghetto per remare, una pista di pattinaggio in costruzione e i bagni termali con vasche all’aperto anche d’inverno. Caratteristico vedere gente in costume sedute a bordo piscina come fosse estate, mentre noi eravamo vestiti con giacche e cappelli: essendo le acque termali calde, il tepore fa si che anche a bordo vasca ci sia una temperatura tale da poter stare tranquillamente in costume.
Continuiamo il giro sul piazza degli eroi che chiude ad ovest il parco, qui svetta il Monumento al Millennio e la tomba del Milite Ignoto protetta dall’Arcangelo Gabriele posto su un’altissima colonna.
Trascorriamo la serata in centro: lungo il Danubio, i suoi bellissimi ponti e la collina di Buda illuminata. Sono le 19.00 ma sembrano le 22.00 abbiamo girato e visto tanto, il tempo è stato clemente, per una domenica di metà novembre non poteva andare meglio.

Lunedì 16 novembre 2009

Stasera si torna a casa, abbiamo appuntamento con la navetta Shuttle alle h 16.30. Preparate le valige e lasciatele in deposito all’hotel, decidiamo di raggiungere a piedi la Sinagoga più grande d’Europa. L’ingresso (1600 HUF + 300 se si vuole la guida) prevede anche la visita di un museo con raccolta di oggetti ebrei dall’epoca romana fino ad oggi.
Il tempo è brutto, anche se non piove, e fa molto freddo; decidiamo di trascorrere le ultime ore al mercato coperto per gli ultimi acquisti e pranzare nuovamente al ristorante self-service perché a tutti è piaciuto, è molto pulito e le bimbe hanno mangiato con gusto, inoltre c’è sempre un accompagnamento musicale dal vivo.
Alle 16.30, puntualissimo, è arrivata la navetta e in 40 minuti siamo in aeroporto; check-in veloce e fin qui tutto ok ma ………….. a Fiumicino c’è sciopero arriviamo a Roma con 2 ore di ritardo. Quando arriviamo a casa è notte fonda, domattina si va a scuola e a lavoro.
Arrivederci budapest.

Gennaro

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...