Mamma li turchi !

località: istanbul, cappadocia, goreme, urgup, uchisar
stato: turchia (tr)

Data inizio viaggio: lunedì 18 agosto 2014
Data fine viaggio: lunedì 25 agosto 2014

Questa volta la programmazione del viaggio assume carattere particolare, in quanto realizzato su misura per degli amici distolti dalla tentazione di Minorca e Maiorca.
Quindi si parte in 5 , io e consorte e la coppia di amici col giovane Manuel. Per conciliare varie esigenze, e rendere il viaggio più rilassante, alle solite escursioni impegnative dei giramondo abbiamo abbinato giornate libere per shopping, piscina, cavalcate, giro in mongolfiera. In dettaglio, alla scoperta di Istanbul e delle sue meraviglie, abbiniamo un giro in cappadocia, raggiunta con volo interno e girata in lungo ed in largo in 3 giorni con una macchina (!!) presa a noleggio.
Si parte il 18 agosto, ore 9:00 da Catania con Turkish; arrivo ore 12:15 a Istanbul Ataturk (da dimenticare l’atterraggio con 2 tentativi del pilota di inabissarsi tra Bosforo, Marmara e Dardanelli, non riusciva a decidersi !!!). Spostate le lancette dell’orologio un’ora avanti ed effettuato il cambio della moneta .
Trasferimento al Qhotel con metro, tram. Nel pomeriggio ci spostiamo a piedi fino alla “Cisterna Basilica”, che visitiamo; a seguire la vicina “Moschea Blu”. Nell’attesa di accedere alla moschea, riusciamo a contrattare un ottimo prezzo per la Crociera sul Bosforo al tramonto. Cena veloce con pasticcini, considerato il kebap già assaggiato nel pomeriggio.

19 agosto . Appuntamento ore 8:15 per colazione in hotel . Si va a piedi fino alla “Basilica di S. Sofia”, che visitiamo in circa 2 orette; quindi ancora a piedi arriviamo fino al “Grand Bazaar”, dove iniziamo lo shopping. Pranziamo di fronte la Moschea di Solimano prima di visitarla, quindi proseguiamo fino al “Bazaar delle Spezie” . Passeremo la serata nella piazza grande di fronte la Moschea Blu ammirando i giochi d’acqua delle fontane, e lasciando volare in cielo le lanterne che i locali dicono portar bene ( il fato vuole che quello di mia moglie non ne vuol sapere di sollevarsi da terra…).
Della cena non abbiamo memoria, in quanto la fase successiva ci annebbia i cervelli; dalle foto scattate pare che abbiamo cenato all’Aloran Restaurant, ottimo locale con degustazione dl tipici piatti turchi, dal pane alla carne servita sui vasi di terracotta incandescenti. Nelle vicinanze del Topkapi decidiamo di rilassarci con una tipica usanza turca, il Narghilè. Il giovane Manuel osserva 4 adulti ridere e far battute come neanche i suoi coetani atei durante l’ora di religione a scuola, e scoprire che la madre quando fuma somiglia più ad un drago che ad un essere umano (!!!)

20 agosto. Colazione in hotel ore 8:15; quindi visita del maestoso Palazzo di Topkapi.
Pranzo al Fuego Restaurant. Dessert alla nota pasticceria di Mustafà. Cena all’Orient Express. Diciamolo pure, giornata dedicata al palato !

21 agosto. Appuntamento ore 4 e partenza per aeroporto. Volo Pegasus per Nevsehir .
Arrivati, ritiro auto FOX, quindi trasferimento a goreme al “The Flinstones Cave Hotel”.
Visita del Museo all’aria aperta di goreme, dove super Manuel comincia a dar prova delle sue abilità da novello Manolo.
Tramonto sul castello di uchisar.

22 agosto. Appuntamento ore 4:45 in reception, per raggiungere il luogo di partenza delle mongolfiere con Maccoon Balloon. Esperienza eccezionale, da provare almeno una volta nella vita. Il volo termina tra applausi, brindisi con champagne, e la consegna dei diplomi !!
Finito il giro in mongolfiera, si rientra in hotel per fare colazione. Alle 9 partenza per la città sotterranea di Derenkuyu . A seguire escursione a Cavusin ed alla sua città vecchia, dove super Manuel si inerpica su montagne mai sfidate da alcuno. Pranzo veloce. Escursione a Pasabagi, quindi alla Valle di Zelve (già il caldo ci opprime, e si cammina con le portiere scorrevoli della macchina aperte); per finire tramonto sulla Devrent Valley. Qui piccolo siparietto di super Manuel, che sfida le leggi della gravità e percorre un tratto in salita con pendenza mostruosa a velocità che io non toccherei in discesa; delle astanti bellocce turiste maggiorenni applaudono estasiate e quasi meditano anche che incorrere in pedofilia non sia in fondo un gran reato; un altro astante, scosso nel profondo, già parecchio avanti con l’età, vuol difendere l’orgoglio turco e sfida la medesima salita con ben altri risultati rischiando contemporaneamente un infarto ed una crisi glicemica.
Serata ad urgup, con cena presso terrazza di un gradevole ristorante sulla piazza principale, con cameriere che non smette di fissarmi e tentare di circuirmi con servizi dedicati (mette pure dei tappeti sulle casse degli stereo per non darmi fastidio…) ed ammiccamenti fin troppo espliciti.

23 agosto. Mattinata destinata a relax a bordo piscina. Super Manuel dà mostra delle sue capacità natatorie e sfida persino il padre sulle 2 vasche (per la cronaca lo batte !!)
Pranzo in centro a goreme al “solito” Kebap centre.
Shopping pomeridiano. Al tramonto cavalcata nei dintorni di goreme, con il solito super Manuel a mostrare le sue doti di cavallerizzo, ma ahilui! non c’è nessuna belloccia turista ad apprezzarne le gesta; io mi ritrovo su un ronzino che supplica di essere abbattuto non sopportando i miei 100kg sul suo dorso. Cena al rinomato ristorante Top Cave Desk, considerato uno dei migliori ristoranti di goreme, per cui è necessaria prenotazione almeno 2 giorni prima.

24 agosto. Appuntamento ore 4:30 destinazione aeroporto; sosta foto all’alba per immortalare partenza mongolfiere sulla valle di goreme. Riconsegna auto. Partenza ore 8 da Nevsehir. Arrivo a Istanbul; Trasferimento in hotel (Qhotel) con bus di linea e traghetto, quindi tram.
In tram si raggiunge zona Galata per pranzo in fast food, quindi passeggiata e shopping in zona fino a raggiungere piazza Taskim .
Rientro in hotel, cena in locale con vista Moschea Blu.

25 agosto. Taxi alle ore 4 per Aeroporto Istanbul Ataturk; partenza volo ore 06:55;
Arrivo ore 8:10 a Catania

Vacanza indimenticabile in Turchia. Spettacolare l’esperienza del volo in mongolfiera sopra le valli della cappadocia , spettacolari i pinnacoli di Cavusin , Zelve , Pasabag. Spettacolare la compagnia, con super Manuel che con le sue gesta ci ricorda quanto è bella la gioventù !!

La Turchia è spesso accostata a episodi di intolleranza, scontri di piazza, noi siamo andati un anno dopo la feroce repressione di piazza Taskim, e abbiamo trovato un paese ospitale, sicuro. I turchi vivono in un territorio eccezionale sotto ogni punto di vista, non a caso la loro storia è millenaria. Mamma li turchi !! Quanto sono fortunati…

Alla prossima

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...