2° volta a Las Vegas

località: las vegas
regione: nevada
stato: stati uniti d'america (us)

Data inizio viaggio: mercoledì 5 settembre 2007
Data fine viaggio: sabato 8 settembre 2007

Si torna a Las Vegas: stavolta anche Davide può calpestare la città dei balocchi e sognare un pò, tra divertimenti, spettacoli ed architteture al limite dell'impossibile.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...

mercoledì 5 settembre 2007

Restituiamo l’auto in aeroporto per poi raggiungere l’hotel Excalibur (€60 su expedia) dove ci fermeremo 3 notti per riprenderci dalle fatiche del viaggio e per far riposare e divertire un po’ Davidino come giusto premio per i km sopportati in auto e le tante scarpinate fatte senza mai lamentarsi. In serata facciamo un giro agli hotels New York e Mgm.

giovedì 6 settembre 2007

Giornata di relax in piscina, sotto il sole cocente di Las Vegas e i suoi 40 gradi. Nel tardo pomeriggio prendiamo il bus Deuce che percorre la Stript, un bus allucinante che ad ogni fermata si ferma 10 minuti. Praticamente per fare 2 km impieghiamo mezz’ora. Andiamo alla scoperta di alcuni mega-hotel tematici davvero sorprendenti e che non avevamo fatto in tempo a vedere l’ultima volta che siamo stati qui. Partiamo dal Caesars Palace, in stile antico greco-romano, davvero lussuoso e curatissimo, con tanto di gigantesco cavallo di Troia, fontane imponenti e viali che riproducono l’antica Roma con tanto di cielo artificiale. Vediamo il suggestivo spettacolo di Atlantide, con statue che escono dall’acqua e scenografici giochi di fuoco. Di fianco ecco il Bellagio, con i suoi incantevoli spettacoli delle fontane danzanti, davvero da non perdere. Ogni 15 minuti inizia uno show diverso. Per cena riscopriamo l’abbuffata nei mega all-you-can-eat, optiamo per il Tropicana e ci troviamo davvero bene, sia come qualità che come prezzo, inoltre è decisamente meno affollato rispetto ai più famosi (buffet a $15).

venerdì 7 settembre 2007

Altra giornata di relax e solita serata alla scoperta dei mega-hotel. Con la super moderna e completamente automatica monorail andiamo al Luxor, quindi con il solito bus allucinante raggiungiamo la zona del Venetian. Nulla di nuovo, giusto per far vedere il tutto a Davide che passeggia a bocca aperta! Raggiungiamo il Treasure Island giusto pochi minuti prima dell’inizio di uno degli show gratuiti più spettacolari della città, quello dei pirati contro le sirene. Riusciamo a ritagliarci uno spazio privilegiato tra la calca umana e assistiamo alla classica esplosione trionfale di fuoco, danze e sensualità in perfetto stile Las Vegas, davvero incredibile. Terminiamo con il Mirage, la foresta tropicale nella hall e il vulcano che erutta in giardino.